nuovo
Ava, l'agente virtuale AI per l'e-commerce multicanale. Provalo oggi stesso →
eDesk logo

Come vendere su eBay per i principianti nel 2023

Ultimo aggiornamento Gennaio 8, 2024 7 min da leggere
Contenuti

Condividi questo articolo

eBay è uno dei mercati online più famosi al mondo. Fornisce agli individui e alle imprese di ogni dimensione l’opportunità di connettersi con un pubblico internazionale, ma la concorrenza è anche piuttosto dura. Per vendere con successo su eBay, i principianti devono comprendere le basi e padroneggiare competenze come l’ottimizzazione delle inserzioni. Questo può sembrare schiacciante, ma è qui che entriamo in gioco noi.

Vuoi sapere come vendere su eBay? Ecco tutto quello che dovete sapere in sei semplici passi.

Passo 1 – Creare un account

Questo è abbastanza semplice. Vedrai l’opzione di registrazione o di accesso nella parte superiore della maggior parte delle pagine di eBay.

Basta cliccare per registrarsi e si può creare un account. eBay ti guida attraverso il processo e ti chiede alcuni dettagli di base. Facile!

Se hai intenzione di vendere su eBay come un’azienda ufficiale, questa pagina offre anche la possibilità di creare un account aziendale. Anche questo è abbastanza semplice. Anche se è necessario fornire un nome ufficiale della società.

A meno che non stiate solo eliminando la spazzatura dalla vostra soffitta, questa è probabilmente l’opzione migliore per voi. Tuttavia, puoi sempre cambiare il tuo tipo di account in seguito, se ne hai bisogno.

Passo 2 – Imparare le basi

Prima di mettere in lista qualsiasi oggetto, è una buona idea acquisire familiarità con i fondamenti di eBay.

Ci sono innumerevoli risorse online e su eBay che possono aiutare, ma qui ci sono alcune basi per aiutarti a rimanere nel libro buono di eBay e prevenire eventuali perdite.

Tipi di elenchi

Quando eBay è stato creato per la prima volta, era tutto incentrato sulla vendita di oggetti usati in stile asta.

Oggi, si può ancora scegliere di mettere in lista un oggetto per dieci giorni e venderlo al miglior offerente. Ma il 91% dei prodotti eBay sono ora venduti utilizzando il prezzo fisso o le inserzioni ‘Compralo subito’. Questo significa che fissi un prezzo e spedisci un articolo nel momento in cui arriva un ordine. Lo stesso modo in cui funziona la maggior parte dei negozi online.

Quanto costa?

Capire questo non è esattamente semplice. Ci sono tutti i tipi di tariffe eBay e molte di esse sono opzionali.

Ma qui ce ne sono due che ogni venditore deve conoscere:

  • Tasse di inserimento: Questa è una tassa di inserzione che viene addebitata prima della vendita. I venditori ricevono 50 annunci gratuiti ogni mese. Dopodiché, eBay prende una tassa fissa di 35c su ogni oggetto che inserisci. Anche se se si sottoscrive un abbonamento mensile al negozio, questa tassa è ridotta.
  • Commissioni sul valore finale: Una percentuale del prezzo finale di vendita di un prodotto viene addebitata una volta che un articolo viene venduto. La percentuale dipende dalla categoria di prodotto in cui è stato inserito il tuo articolo. Più comunemente, sarà il 12,35%.

Politiche di vendita su eBay

Non seguire le regole di eBay può portare a una visibilità ridotta per le tue inserzioni e, a volte, anche alla sospensione dell’account.

Alcune regole sono di buon senso, mentre altre sono meno ovvie. Raccomandiamo di leggere le politiche di vendita di eBay quando si inizia, ma qui ci sono alcune trappole principali da evitare.

  • Non venda articoli vietati, come droghe, alcol, prodotti contraffatti o richiamati
  • Non usare immagini di prodotti prese da altri siti web
  • Non cercare di chiudere le vendite al di fuori della piattaforma eBay
  • Evitare di cancellare gli ordini dei clienti
  • Evitare le spedizioni in ritardo
  • Non ignorare i reclami degli acquirenti
  • Non elencare informazioni di contatto, link esterni o informazioni fuorvianti nelle inserzioni

Limiti del principiante

Ilimiti di vendita di eBay limitano il numero di inserzioni che un venditore può avere. Si applicano alla maggior parte dei conti, ma sono particolarmente inibitori per i principianti.

Per i nuovi venditori, il limite parte da soli dieci articoli al mese. Per questo motivo, non sarai in grado di utilizzare gli strumenti di inserzione di massa di eBay fino a 90 giorni dopo la tua prima vendita. Avrai bisogno anche di almeno dieci recensioni positive su eBay.

Questi limiti di vendita sono destinati a proteggere i clienti da frodi o prodotti di qualità inferiore. Ma una volta stabilita una storia di vendita positiva, eBay si fiderà di te per vendere di più.

Passo 3 – Compila il tuo profilo

Per apparire degno di fiducia, è una buona idea aggiungere una foto e una descrizione al tuo profilo di venditore.

Per farlo, puoi semplicemente cliccare sul tuo nome, che appare nell’angolo in alto a sinistra di eBay quando hai effettuato l’accesso. Clicca sul tuo avatar e potrai modificare i dettagli del tuo profilo.

Profilo eBay

Quando ti iscrivi a eBay, ti viene assegnato un ID utente casuale. Dovresti anche modificarlo per includere il tuo marchio in modo che gli acquirenti di eBay ti prendano sul serio.

Per farlo, vai alla scheda Il mio account ne Il mio eBay. Poi clicca su “Informazioni personali”. Qui, sarai in grado di modificare il tuo nome utente e aggiungere i tuoi account di social media.

Informazioni personali

Se vuoi davvero costruire il tuo marchio su eBay, dovresti considerare la sottoscrizione di un abbonamento al negozio. Questo è opzionale e ha un costo mensile. Ma i piani partono da soli 4,95 dollari al mese e si può personalizzare la propria vetrina. Viene anche con dei vantaggi come le tasse più piccole.

Passo 4 – Impostare le politiche del tuo negozio

Quando si crea un’inserzione, eBay ti chiederà di compilare i dettagli relativi alla spedizione, al pagamento e alla restituzione.

Dovresti considerare attentamente queste politiche perché influenzano significativamente i costi e i profitti, così come la soddisfazione dei clienti e il feedback di eBay.

  • Opzioni di pagamento: i pagamenti gestiti da eBay sono stati recentemente introdotti per la maggior parte dei venditori. Questa piattaforma consolidata permette di offrire pagamenti con carta, Google Pay, Apple Pay e Paypal.
  • Politiche di spedizione: Qui, specifichi il tuo tempo di spedizione e i servizi di consegna che offri. Più veloce è, meglio è! Ma bisogna anche essere realistici. Il 71% degli oggetti venduti su eBay sono spediti gratuitamente, quindi cerca di offrire la spedizione gratuita se puoi. Ma se vendi oggetti grandi o pesanti, questo potrebbe essere rischioso. In questo caso, potresti considerare di offrire ai tuoi clienti la spedizione combinata.
  • Resi: Qui, dite se accettate o meno i resi. Se lo fai, dichiara per quanti giorni è disponibile e chi paga le spese di spedizione. Una generosa politica di restituzione può aumentare le vendite, la fiducia e le tue possibilità di apparire in cima ai risultati di ricerca di eBay.

Fase 5 – Scegliere i prodotti redditizi da vendere su eBay

L’approvvigionamento e la determinazione dei prezzi dei prodotti è difficile. Ma sarà molto più facile se vi specializzerete in una nicchia che vi appassiona. Sarai più bravo a identificare i grandi prodotti e a creare inserzioni che attraggono il tuo pubblico.

Oltre a questo, dovreste passare del tempo a fare ricerche sulle marche. Potresti anche considerare di investire in uno strumento di ricerca di prodotti, che scannerizza internet alla ricerca di prodotti redditizi nella tua nicchia.

Puoi anche fare qualche ricerca su eBay! Su ogni annuncio, puoi vedere il numero di volte che un articolo è stato venduto.

Borsa a tracolla Hello Kitty

Se fai clic su questa figura, sarai portato alla cronologia degli acquisti del prodotto. Questo offre intuizioni sulla popolarità e sui prezzi di un prodotto.

Storia dell'acquisto

Quando si tratta di reperire e prezzare i tuoi prodotti eBay, vorrai offrire un valore migliore rispetto ai tuoi concorrenti. Ma assicurati di tenere conto delle commissioni del mercato, dei costi di adempimento e di qualsiasi altra spesa che la tua azienda ha. Alla fine della giornata, si vuole ottenere un profitto.

Fase 6 – Creare e ottimizzare le inserzioni

Per creare un’inserzione, devi semplicemente accedere al tuo account e cliccare sul pulsante “Vendi” che appare nell’angolo in alto a destra di quasi tutte le pagine di eBay.

eBay ti chiederà di inserire un ID o un nome del prodotto, in modo da popolare automaticamente la tua inserzione.

Annuncio su eBay

In alternativa, puoi andare alla pagina di un prodotto e cliccare sul pulsante ‘vendi ora’.

Vendere ora

Se il tuo prodotto è già stato elencato prima, ti risparmierà un sacco di lavoro. Puoi semplicemente aggiungere le politiche del tuo negozio e assicurarti che il contenuto sia accurato.

Sia che creiate un’inserzione da zero o che vi facciate aiutare da eBay, ecco alcuni modi per ottimizzarla.

  • Categoria del prodotto: Assicurati di elencare il tuo prodotto nella categoria più rilevante o non sarà visto dal tuo pubblico di riferimento.
  • Foto: Fornire molte foto di alta qualità può aiutare ad aumentare le vendite e ridurre i feedback negativi degli acquirenti.
  • Titolo: Mentre questo dovrebbe includere alcune parole chiave, si tratta anche di attirare i clic degli acquirenti. Chiediti: cosa digiterebbero i miei clienti quando cercano questo prodotto?
  • Descrizione: Questa è la tua principale opportunità per convincere gli acquirenti a comprare il tuo prodotto! eBay raccomanda di scrivere almeno 200 parole e di includere parole chiave in tutto il testo. Questo aiuterà il tuo annuncio ad apparire in più risultati di ricerca. Suggeriamo anche di mantenere le frasi brevi e di usare diversi caratteri e formattazione per evidenziare i punti chiave di vendita.
  • Compilate tutti i dettagli che potete!
Descrizione del prodotto

Pensieri finali

C’è molto da imparare su come vendere su eBay, ma se si prende con calma e si considerano tutti questi passi, si dovrebbe essere in grado di evitare grandi errori. Una volta che ti sei stabilito come un venditore affidabile, puoi iniziare ad aumentare le tue inserzioni e guidare le vendite con le promozioni di eBay.

Sapevate che l’anno scorso oltre il 60% degli acquisti al dettaglio online negli Stati Uniti è stato effettuato tramite Amazon? Il dominio di Amazon sul commercio elettronico è ben consolidato, con 9,1 milioni di venditori Amazon attivi in tutto il mondo e una media di 66 mila ordini al giorno. I venditori più recenti potrebbero chiedersi come fare per ottenere più vendite su Amazon in un ambiente così competitivo.

La verità è che possono assolutamente farlo, perché la quota di mercato in crescita di Amazon offre molte opportunità. Abbiamo stilato questo elenco di 14 mosse rapide e strategiche per aiutarvi a migliorare il vostro gioco e a vendere di più su Amazon.

1. Ricerca di parole chiave

Avere le parole chiave giuste può essere una delle tattiche più importanti per raggiungere il vostro pubblico di riferimento. L’obiettivo è utilizzare le parole chiave più comuni nelle ricerche dei vostri prodotti, ma l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è un gioco in continua evoluzione. Ciò significa che le parole chiave utilizzate con successo in passato potrebbero non essere altrettanto efficaci con gli algoritmi aggiornati dei motori di ricerca.

I termini utilizzati dai clienti per trovare i prodotti cambiano ogni giorno e sono influenzati da fattori stagionali, culturali ed economici. Per questo motivo, è importante rimanere al passo con le ultime tendenze SEO e assicurarsi di gettare un’ampia rete quando si implementano le parole chiave per ciascun annuncio di prodotto.

Ogni prodotto deve essere ottimizzato con il maggior numero possibile di parole chiave pertinenti, anche centinaia! In questo modo avrete le migliori possibilità di far trovare i vostri prodotti ai clienti, aiutandovi a vendere di più su Amazon.

Gli strumenti di ricerca delle parole chiave di Amazon, come Helium 10, SellerApp, Jungle Scout e AMZ One, possono aiutarvi a generare un elenco di parole chiave correlate con il volume di ricerca, il livello di concorrenza e altre metriche utili, rendendo più facile la scelta delle parole chiave migliori per l’inserimento dei vostri prodotti.

2. Utilizzare uno strumento di repricing per ottenere più vendite su Amazon

Quando si tratta di concludere l’affare e di concludere una vendita, il prezzo è un fattore decisivo per molti clienti. In qualità di venditore su Amazon, si vuole sempre essere sicuri di fissare un prezzo competitivo per i propri prodotti, ma allo stesso tempo non si vuole perdere il proprio margine!

L’ utilizzo di un software di repricing può essere d’aiuto in questo senso. Il software di repricing automatizza il processo di determinazione dei prezzi in tempo reale, assicurando che i vostri prezzi rimangano in linea con quelli della concorrenza e con le fluttuazioni del mercato, mentre voi ottenete più vendite su Amazon.

Il software di repricing ha anche molte funzioni personalizzabili che consentono di impostare i prezzi a livelli ottimali per favorire le vendite, senza compromettere i profitti. Vale la pena di fare una prova per vedere come può aiutare ad aumentare le vendite.

3. Ottenere più recensioni su Amazon

Le recensioni online sono importanti per diffondere la fiducia attraverso il passaparola e per costruire la credibilità del vostro marchio. È anche un dato di fatto che il 72% degli acquirenti non acquisterà prima di aver letto le recensioni di un prodotto da parte di persone simili a loro, persone di cui si fidano.

Anche un prodotto forte con un ottimo marketing alle spalle deve superare la paura dell’ignoto se non c’è una prova sociale. Inoltre, le recensioni positive sono un fattore importante per decidere quali prodotti si aggiudicano la Buy Box di Amazon.

Ottenete più recensioni su Amazon incoraggiando le risposte dei vostri clienti. Il modo migliore per farlo è utilizzare un software di risposta per automatizzare il processo.

4. Fornire un ottimo servizio clienti

Il servizio clienti è assolutamente essenziale nell’e-commerce. Offrire un servizio clienti di alta qualità non solo aggiunge valore, ma aiuta a fidelizzare i clienti. Una parte importante della vendita consiste nell’assicurare al cliente che può fidarsi di voi e che la fiducia è duramente guadagnata ma facilmente persa. Fornire un buon servizio clienti per l’e-commerce è fondamentale, e impegnarsi a fornire un ottimo servizio clienti lo è ancora di più!

In qualità di venditore Amazon, è necessario essere al top del servizio clienti. La reattività, la cordialità e i processi di risoluzione rapidi e semplici sono tutti ingredienti che rendono vincente l’approccio a un ottimo servizio clienti.

Ma può essere confuso cercare di razionalizzare il tutto. Per fortuna, sono disponibili strumenti di ogni tipo per facilitare questo lavoro, come il software di helpdesk per tenere tutte le interazioni con i clienti in un unico posto. Questo vi aiuta a rispondere in modo rapido e preciso alle richieste dei clienti, in modo che questi sappiano sempre che siete al loro fianco.

5. Sfruttare gli strumenti per i venditori Amazon

La parte migliore dell’essere un venditore Amazon è che non dovete fare tutto da soli. Sono disponibili numerosi strumenti per aiutarvi a massimizzare la vostra attività e a ottenere il massimo dalla vendita su Amazon, che sia di terzi o FBA.

Dagli strumenti di repricing, al software di help desk, al software per le recensioni e persino all’assistenza per le spedizioni, oggi esistono sul mercato molti strumenti che aiutano specificamente i venditori Amazon a ottimizzare le loro inserzioni, i prezzi, i feedback, le spedizioni, il servizio clienti e persino le tasse.

Esistono molti strumenti di vendita diversi, per cui vale la pena di informarsi sulle opzioni disponibili e decidere con cognizione di causa quali scegliere per la propria azienda. Con gli strumenti giusti, potete far crescere la vostra attività più di quanto abbiate mai pensato.

6. Ottenere più vendite su Amazon con gli annunci

L’esecuzione di annunci è quasi garantita per aiutarvi a ottenere più vendite su Amazon, ma è facile limitarsi a buttare soldi e sperare per il meglio. Si può fare di meglio! Prestate attenzione alla metrica del costo pubblicitario delle vendite (ACOS), ovvero alla quantità di spesa pubblicitaria necessaria per realizzare una vendita.

Facendo pubblicità in modo più efficiente, si riduce l’ACOS e si ottiene un maggiore guadagno. Con il tempo, imparerete cosa funziona e potrete adottare una strategia per la gestione degli annunci. L’adozione di un approccio alle inserzioni Amazon basato sull’intuizione si traduce in un’attività Amazon più redditizia!

7. Ottimizzare le pagine dei prodotti

Il vecchio detto dice che l’80% dei lettori non va oltre il titolo di un contenuto. Ciò significa che una volta scritto il titolo del prodotto, avete effettivamente speso 80 centesimi del vostro dollaro.

Quando si scrivono i titoli dei prodotti, attenersi alla formula:

  • Nome del marchio
  • Nome del prodotto
  • Caratteristiche (dimensioni, colore, sesso, ecc.).

In questo modo è possibile includere le parole chiave giuste nell’ordine giusto per dire immediatamente agli acquirenti che questo è il prodotto che fa per loro.

Inoltre, anche la progettazione visiva delle pagine dei prodotti, in modo che siano pulite, semplici e facili da leggere, contribuirà a conquistare gli acquirenti. Nessuno vuole leggere una pagina ingombra. Quanto più semplice (ma informativo) e pulito è il vostro design, tanto più avrete la possibilità di conquistare quegli sfuggenti bulbi oculari!

8. Vincere la Buy Box di Amazon

Il modo più rapido per aumentare le vendite su Amazon è assicurarsi che i vostri prodotti compaiano costantemente nel riquadro di acquisto di Amazon (l’area in alto a destra di una pagina di prodotto, dove gli acquirenti possono “Aggiungere al carrello” o “Comprare ora”). Questo perché oltre l’82% delle vendite avviene attraverso questo spazio molto ricercato.

Anche se la formula esatta per vincere la Buy Box non è nota, ci sono alcuni elementi che sappiamo essere essenziali. Si tratta principalmente di metriche che dimostrano che il venditore sta fornendo una buona esperienza al cliente. Le recensioni dei clienti giocano un ruolo importante. Più recensioni positive riesce ad accumulare un venditore, più aumenta la probabilità di aggiudicarsi la Buy Box.

Oltre alle recensioni, un altro aspetto molto importante per gli acquirenti di Amazon è il prezzo! Utilizzando un software di repricing, è possibile impostare automaticamente i prezzi al livello ottimale per vincere la Buy Box e massimizzare i profitti, anche se si dispone di un enorme inventario.

9. Valutazione della salute dell’account Amazon

La valutazione dello stato di salute dell’account Amazon (AHR) è una nuova funzione che aiuta a monitorare lo stato di salute dell’account in base alla sua aderenza alle politiche dei venditori Amazon.

Vengono presi in considerazione sia i fattori negativi (come il numero di violazioni di policy non risolte sul vostro conto) sia i fattori positivi (come il vostro conto influisce positivamente sull’esperienza del cliente attraverso le sue attività di vendita).

A ogni account viene assegnato un punteggio, che viene regolarmente rivisto in quanto Amazon monitora le prestazioni dei suoi venditori. Se il vostro account non è in linea con gli obiettivi, verrete avvisati in modo da poter migliorare le vostre prestazioni. Al contrario, un buon rating AHR giocherà a vostro favore, aiutandovi a garantire ai clienti che stanno facendo affari con un venditore conforme.

10. Mantenere lo SLA di Amazon

Una parte importante dell’attività di venditore consiste nel coltivare la fiducia dei clienti. Ciò significa dimostrare loro che operate in modo trasparente e che manterrete la vostra promessa di adempimento nei loro confronti. Un modo per farlo è assicurarsi che il vostro negozio Amazon abbia un Service Level Agreement (SLA). Si tratta di una promessa ai clienti che riceveranno i loro ordini in tempo. Per quanto riguarda l’evasione, lo SLA si basa sulla capacità di evadere gli ordini aperti e sulla puntualità di spedizione e consegna.

Gli SLA aiutano a gestire le aspettative dei clienti definendo gli standard e delineando le circostanze in cui il venditore non sarà responsabile per le promesse non mantenute (ad esempio, disastri naturali che impediscono la spedizione, ecc.)

La soluzione di assistenza clienti di eDesk è progettata per avvisarvi quando il vostro SLA sta per scadere, in modo che la vostra azienda non rimanga mai senza. Un SLA aggiornato vi aiuta a mantenere la trasparenza nei confronti dei clienti, creando così un clima di fiducia che contribuisce alla loro fidelizzazione.

11. Concentrarsi su prodotti già venduti

La maggior parte degli imprenditori ambiziosi vuole sperimentare nuovi flussi di entrate, ma è importante non perdere di vista le cose che vi fanno guadagnare ora.

Raddoppiando i prodotti che già forniscono al vostro negozio Amazon un flusso di entrate affidabile, non solo soddisfate la domanda del mercato, ma vi assicurate di avere la possibilità finanziaria necessaria per rischiare su nuovi prodotti innovativi, se necessario.

Esaminate i bilanci ogni trimestre e osservate gli articoli che hanno un rendimento migliore nel vostro negozio. Pensate a come continuare a commercializzarli con annunci, parole chiave SEO e immagini aggiornate per massimizzare il loro potenziale di vendita nel vostro negozio online.

12. Sincronizzare l’inventario

L’inventario può essere un delicato gioco di equilibri. Se tenete troppe scorte per troppo tempo, dovrete pagare più del dovuto per immagazzinarle. Ma se le scorte sono troppo scarse, si perdono vendite vitali o addirittura clienti a causa dell’incapacità di soddisfare le richieste. Amazon può anche penalizzarvi se le prestazioni del vostro inventario non sono all’altezza degli standard.

Il controllo delle scorte è un aspetto che ogni venditore deve comprendere e gestire per ottenere risultati ottimali. Una gestione intelligente dell’inventario è un modo poco apprezzato per aumentare le vendite e il margine di profitto su Amazon. Fortunatamente esistono strumenti che possono aiutare. Investire negli strumenti e nei software giusti può aiutare i venditori a eliminare lo stress di bilanciare domanda e offerta.

13. Espandersi in nuovi mercati Amazon

Amazon ha attualmente 20 marketplace in tutto il mondo, tra cui Stati Uniti, Canada, Messico, Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna, Giappone, Singapore, Brasile, Australia e altri ancora.

È possibile scalare il proprio marchio entrando in alcuni di questi marketplace. Ciò può comportare l’esecuzione di ricerche di mercato per scoprire quali prodotti sono popolari in ciascun mercato e quindi il potenziamento delle operazioni di spedizione per essere in grado di spedire a livello globale.

Ma l’espansione in nuovi mercati significa anche che dovrete prendere in considerazione la lingua e localizzare le vostre inserzioni in modo che presentino la lingua locale di ciascun mercato e le parole chiave SEO nella lingua appropriata. È inoltre necessario un servizio clienti multilingue per poter assistere i clienti di vari mercati nella loro lingua locale.

Sembra complicato? La soluzione di help desk di eDesk è progettata per supportare il servizio clienti e il flusso di lavoro in più lingue, in modo che possiate espandere la vostra attività senza dover investire in spese generali per l’assunzione di un team globale.

14. Spiare i concorrenti

Ok, forse “spiare” è un po’ esagerato, ma i venditori redditizi sono sempre alla ricerca di ciò che fanno i loro concorrenti. Dovete assicurarvi di offrire l’inventario giusto per il vostro mercato ai prezzi giusti. Il software di repricing controlla questo aspetto per voi, eliminando le congetture sul prezzo corretto.

L’utilizzo dei dati ricavati dalla reportistica dell’helpdesk può anche aiutarvi a raccogliere preziose intuizioni e feedback dai vostri clienti, che vi aiuteranno a capire meglio ciò che i clienti desiderano e di cui hanno bisogno. Agire sulla base di intuizioni analitiche provenienti da report di facile lettura significa essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Pensieri finali

La ricerca di un aumento delle vendite del vostro negozio su Amazon non deve essere una lotta in salita. Oggi i venditori Amazon hanno a disposizione molte risorse che li aiutano a ottimizzare il loro negozio e a sviluppare una sana pipeline di vendita.

Rimanendo in contatto con la crescita della piattaforma Amazon e utilizzando gli strumenti tecnologici giusti per guidare la vostra attività, potete continuare a fare ciò che sapete fare meglio: costruire un grande marchio, conquistare clienti, fidelizzare i clienti esistenti e migliorare i vostri profitti.

Cercate altri grandi contenuti come questo? Di seguito abbiamo raccolto un elenco di risorse correlate.