eDesk logo

Come far crescere un’attività di eCommerce nel 2023

Dicembre 7, 2022 14 min read
How to grow an eCommerce business in 2022 cover
Contents

Share this article

L’avvio di un’attività di eCommerce è abbastanza semplice; tuttavia, la crescita della vostra attività di eCommerce richiede una solida strategia.

Se desiderate far crescere il vostro negozio fino a farlo diventare un’attività di successo che porta entrate significative, dovrete implementare alcune tecniche di crescita comprovate. Il segreto di un’attività di successo, di qualsiasi tipo, sta nel liberare il tempo dedicato alle attività manuali per potersi concentrare sulla generazione di reddito. Per farlo, si possono assumere altri membri del personale, ma questo comporta dei costi che forse non sono stati considerati.

La soluzione? L’automazione.

Ma prima di immergerci nell’automazione in tutto il suo splendore, diamo un’occhiata ad altri modi collaudati per far crescere la vostra attività di e-commerce, indipendentemente dal vostro livello di esperienza.

TL;DR

  • La crescita della vostra attività di eCommerce vi permette di aumentare i profitti, creare altre attività, reinvestire nella vostra azienda per portarla a livello globale o semplicemente aumentare i clienti.
  • Esistono diversi modi per far crescere la vostra attività e uno dei più semplici è l’automazione.
  • Con un helpdesk per eCommerce, potete automatizzare il servizio clienti, liberando il vostro tempo per concentrarvi su altri aspetti importanti della crescita della vostra azienda.
  • Creare una strategia di marketing efficace, premiare i clienti fedeli e sfruttare al meglio i social media sono altri modi efficaci per migliorare la crescita della vostra azienda.

Che cos’è la crescita?

Un’azienda in crescita è un’azienda la cui attività genera un significativo flusso di cassa positivo e i cui utili aumentano in modo significativo e rapido. Una crescita positiva porta a opportunità di reinvestimento o a profitti elevati per i proprietari dell’azienda.

Nel 2020, le vendite globali di eCommerce sono cresciute del 27,6%, quindi il settore stesso sta mostrando segni di seria crescita. Non c’è mai stato un momento migliore per entrare nel mercato dell’e-commerce.

L’importanza di far crescere il vostro negozio di e-commerce

Se state cercando di guadagnarvi da vivere con il vostro negozio di e-commerce, c’è solo una cosa da tenere a mente: crescita, crescita, crescita. La crescita comporta l’aumento dei ricavi e del valore medio degli ordini e l’attrazione di un maggior numero di clienti nel vostro negozio.

Una volta raggiunto un certo numero di ordini consistenti, si può iniziare ad assumere altro personale per assumere ruoli e persino estendere l’offerta ad altri Paesi. Avere un team più ampio intorno a voi libera il vostro tempo per aumentare ulteriormente le vendite di eCommerce o addirittura per avviare un’altra attività per integrare le vostre entrate.

Come far crescere la vostra attività di eCommerce

1. Concentrarsi sul marketing

Sempre più persone fanno acquisti online al giorno d’oggi, con oltre 2,14 miliardi di persone che faranno acquisti online nel 2021. È un’ottima notizia per voi, ma anche per i vostri concorrenti.

Più persone si rivolgono a internet per cercare prodotti, più dovete differenziarvi dai vostri concorrenti, il che può essere più facile a dirsi che a farsi. Ciò di cui avete bisogno è una strategia di marketing efficace.

Se non siete già esperti di marketing, vale la pena di esplorare le tattiche di marketing che sono state provate e dimostrate da altre aziende di e-commerce. A seconda della piattaforma di e-commerce utilizzata, è possibile investire in applicazioni o integrazioni di marketing che affiancano il negozio online per acquisire i dati dei clienti e massimizzare le vendite.

2. Utilizzare i social media

I social media sono stati uno dei progressi più importanti nel marketing degli ultimi 20 anni, e la parte migliore? È possibile fare social media marketing completamente gratis se non si pagano gli annunci sponsorizzati.

Il modo più efficace per sfruttare la potenza dei social media è creare una strategia di social media che si inserisca perfettamente nella vostra campagna di marketing complessiva. Se avete una vendita imminente e state inviando e-mail e pubblicando blog al riguardo, completate i vostri sforzi pubblicando un post sui social media.

I social media sono anche il luogo in cui è possibile trovare il Santo Graal dei contenuti: i contenuti generati dagli utenti, noti anche come UGC.

Oggi l’autenticità è tutto. Sono finiti i tempi in cui ai consumatori non importava se i marchi si comportavano come macchine aziendali distaccate con il profitto come unico interesse. Nel mondo moderno, i consumatori vogliono vedere l’autenticità delle aziende di eCommerce e il segnale che le aziende si preoccupano dei valori del loro pubblico di riferimento.

È qui che entrano in gioco i contenuti generati dagli utenti.

I contenuti generati dagli utenti costituiscono un’eccellente forma di prova sociale. Dopo tutto, è logico che i consumatori siano più propensi a fidarsi dei vostri prodotti quando altri consumatori garantiscono per loro.

Esistono diversi modi per raccogliere contenuti generati dagli utenti da utilizzare come parte della vostra strategia di marketing. Uno di questi è assumere un creatore di contenuti per creare contenuti che mostrino i vostri prodotti utilizzati in un contesto reale. Questa strategia è particolarmente efficace se il vostro pubblico di riferimento è giovane, poiché il 70% degli adolescenti si fida di più degli influencer che delle celebrità tradizionali.

Se non avete il budget per lavorare con un creatore di contenuti, potete provare la tecnica (completamente gratuita) di chiedere semplicemente ai vostri clienti dei contenuti. Incoraggiate i clienti a caricare immagini o video dei loro prodotti con un hashtag nella campagna, quindi utilizzate queste immagini (con il loro permesso) nella vostra campagna.

I vostri clienti saranno entusiasti di partecipare alla vostra campagna di marketing e voi avrete contenuti generati dagli utenti che saranno autentici. Vantaggioso per tutti!

3. Condurre ricerche di mercato

Se sapete di voler avviare un negozio di e-commerce, ma non siete ancora sicuri di cosa venderete, sfruttate al massimo le ricerche di mercato. Ricercate i settori che non solo sono popolari oggi, ma che sono destinati a diventare ancora più popolari in futuro.

Una volta individuato un settore in forte crescita, cercate di capire come potete offrire qualcosa di diverso o di nicchia per differenziarvi dai negozi già esistenti in quel settore.

Se state lanciando un servizio di borse di lusso, ad esempio, prendete in considerazione la possibilità di creare borse in pelle vegana invece che in pelle normale, per attirare un sottoinsieme più ristretto di consumatori.

Sebbene possa sembrare che una riduzione delle dimensioni escluda una parte del pubblico target, è più facile ottenere vendite perché si compete in un mercato meno saturo. Per continuare con l’esempio delle borse, ci sono più consumatori che acquistano borse normali rispetto a quelle non in pelle, quindi avrete meno aziende con cui competere se razionalizzate la vostra offerta.

Per creare una strategia di marketing efficace, dovrete fare anche delle ricerche di mercato. Se il vostro pubblico target è composto dalla Gen Z, la scelta migliore è quella di puntare sul video marketing, che è esploso in popolarità con l’ascesa di TikTok e Instagram Reels.

Gli utenti più anziani sono più propensi a usare Facebook, quindi se il vostro pubblico di riferimento ha 40 anni o più, usate Facebook come piattaforma di social media marketing.

4. Imparare le lezioni

Nel mondo degli affari, ogni errore può essere trasformato in una lezione per il futuro. Quando provate una nuova tecnica in una campagna di marketing o investite in un’applicazione che non funziona come speravate, non abbattetevi. L’unico modo per migliorare continuamente è imparare dagli errori precedenti e usarli per informare le strategie future.

Un altro modo per imparare dal passato è l’analisi. Esistono molti modi per analizzare le prestazioni delle campagne di marketing e simili. A seconda del provider di posta elettronica utilizzato, ad esempio, è possibile controllare i tassi di apertura e di clic delle e-mail per verificare quali sono le linee di oggetto che funzionano bene e quelle che non funzionano altrettanto bene.

5. Investire nel servizio clienti

La homepage di eDesk

Il coinvolgimento dei clienti è importante, ma se i clienti si recano nel vostro negozio e sperimentano un servizio clienti scadente, si assicureranno che tutti lo sappiano. L’impatto negativo che un feedback scadente può avere sul vostro negozio non deve essere sottovalutato.

Dalle recensioni negative alle lamentele del passaparola, una sola interazione negativa può costarvi migliaia di euro. Se avete mai avuto un’esperienza di servizio clienti scadente, saprete che questo vi scoraggia dal tornare in un determinato negozio o fornitore di servizi.

Con queste premesse, un servizio clienti eccellente non è negoziabile per qualsiasi azienda di e-commerce che voglia crescere seriamente. Ma con così tanti compiti da svolgere per un titolare di un’azienda di e-commerce, come si fa a trovare il tempo per fornire un servizio clienti eccellente e allo stesso tempo creare strategie di marketing infallibili e costruire relazioni con i fornitori?

La soluzione sta nel software di assistenza clienti.

Pensate ai punti dolenti più comuni dell’assistenza ai clienti. Il tempo necessario per trovare le informazioni sull’ordine prima di poter rispondere a una richiesta, la sfida di gestire le conversazioni con i clienti che avvengono su più piattaforme e la difficoltà di comunicare con clienti che non condividono la vostra stessa lingua.

Ecco: l’helpdesk eCommerce di eDesk.

Salutate i giorni in cui dovevate sfogliare 127 schede per trovare la conversazione corretta. Con eDesk, avete tutte le informazioni di cui avete bisogno in un unico posto, sia che la conversazione avvenga tramite Facebook Messaging, e-mail o live chat.

Avete bisogno di accedere alle informazioni sugli ordini con la semplice pressione di un tasto? Nessun problema. eDesk vi permette di accedere alle informazioni sui clienti in modo rapido: non dovrete più far aspettare i clienti mentre cercate nelle e-mail di conferma il numero dell’ordine.

Comunicate con un cliente di un altro paese, ma non parlate la stessa lingua? La funzione di traduzione automatica di eDesk consente di comunicare facilmente con persone di tutto il mondo, traducendo la chat dal vivo, in modo che ogni utente possa vedere la conversazione nella propria lingua.

La cosa migliore è che eDesk è compatibile con quasi tutti i principali fornitori di e-commerce. Sia che il vostro negozio sia configurato su Shopify o che siate fan di WooCommerce, potete integrare il vostro negozio online con eDesk per ottenere le funzioni più importanti per potenziare la vostra strategia di assistenza.

6. Far crescere la vostra lista di e-mail

Supponiamo che stiate acquistando un abito per un matrimonio imminente. Dopo aver setacciato i negozi in lungo e in largo, vi rivolgete a un sito di e-commerce per trovare qualcosa di adatto da indossare.

Trovate l’abito perfetto e lo aggiungete al carrello, quando all’improvviso arriva il vicino a chiedere aiuto per un tubo rotto e voi lasciate il portatile dimenticandovi completamente di tornarci più tardi.

Il problema è che rimangono solo tre abiti prima che siano esauriti, e altri clienti li stanno adocchiando.

Per fortuna, il sito ti invia una mail per ricordarti che hai lasciato l’abito nel carrello e che i prodotti rimasti sono limitati. Si acquista il vestito, si ottiene l’abito perfetto e il negozio di e-commerce ottiene una vendita. Questo è il potere dell’email marketing.

Ma come si fa a creare una strategia di marketing efficace e a raccogliere i dati dei clienti?

Con le nuove leggi sulla privacy, diventa sempre più difficile ottenere i dati dei clienti da fonti terze come i siti di social media. Al contrario, il marketing online si concentra sulla raccolta di dati di prima parte, ovvero le informazioni fornite dagli utenti stessi sulle loro preferenze, interessi e altro ancora.

Esistono diversi modi per raccogliere dati di prima parte, tra cui pop-up, moduli e-mail e tecniche di gamification come i giri di ruota.

Una volta raccolto un numero sufficiente di e-mail, dovrete mettere a punto una campagna di e-mail marketing. Nella maggior parte dei casi, l’email marketing si concentra sulla promozione di vendite e collezioni imminenti o sull’annuncio di nuove funzionalità e aggiornamenti.

È importante non bombardare i clienti con un numero eccessivo di e-mail, perché si corre il rischio che premano il pulsante di annullamento dell’iscrizione, ma vale la pena di inviare e-mail ogni volta che avete un nuovo aggiornamento, un prodotto o una vendita che i vostri clienti vorrebbero. Per ottenere i massimi risultati, il punto di forza dell’email marketing è un’email alla settimana.

7. Consultare Google Shopping

Risultati dello shopping su Google

Se siete alla ricerca di un prodotto, di un sito web o di un’informazione particolare, probabilmente andate in un solo posto: Google. I vostri potenziali clienti fanno la stessa cosa.

Per questo motivo, la pubblicità sul motore di ricerca preferito al mondo non può che dare risultati positivi per il vostro sito di e-commerce.

Google Shopping in precedenza offriva solo il servizio a pagamento per gli annunci di shopping, ma ora il gigante dei motori di ricerca offre annunci gratuiti ai commercianti.

Ogni proprietario di un’azienda di e-commerce sogna di avere lead bollenti, che arrivano sul proprio sito web con il portafoglio virtuale aperto, pronti ad acquistare. Trovare clienti tramite Google è un po’ come questo.

Quando i consumatori effettuano una ricerca su Google Shopping, hanno già un intento di acquisto. Non dovete convincerli a comprare qualcosa, ma dovete convincerli a comprare la vostra cosa.

Google Shopping è un tipo di motore di ricerca a confronto visivo che può aiutare a far conoscere i vostri prodotti ai clienti. Un tipico annuncio di Google Shopping contiene l’immagine del prodotto, il prezzo e il nome del vostro negozio online.

Quando un cliente cerca un prodotto su Google, il vostro apparirà, purché la descrizione del prodotto soddisfi i criteri di ricerca. Si paga l’annuncio solo quando un cliente fa clic su di esso, quindi è un modo di fare marketing incredibilmente efficace dal punto di vista dei costi.

Come si possono creare questi annunci ad alta conversione?

Gli annunci di Google Shopping vengono creati utilizzando le informazioni sui prodotti inviate al feed di dati del commerciante. L’impostazione iniziale richiede un certo impegno, ma una volta che gli annunci sono stati impostati, la manutenzione è minima. È inoltre necessario disporre di un account Google Merchant Center e di un account Google Ads.

8. Dare autonomia ai clienti

I clienti vogliono sempre più essere in grado di risolvere i problemi da soli, senza la necessità di una telefonata di un’ora con un agente del servizio clienti.

Se un potenziale cliente può scegliere tra i vostri prodotti o quelli di un concorrente e ha una domanda che richiede una risposta, probabilmente (comprensibilmente) opterà per la scelta che gli fornisce la risposta più rapida.

Non sottovalutate la necessità di offrire opzioni di assistenza ai clienti che non comportino la necessità di parlare direttamente con un cliente. Le opzioni di live chat sono il modo più efficiente di comunicare con i clienti, ma avere una base di conoscenze è altrettanto essenziale.

Create una sezione del vostro sito di e-commerce dedicata ad aiutare i clienti ad aiutarsi. Includete una base di conoscenze, FAQ e persino video tutorial, se ne avete la capacità. Questo non solo renderà i clienti più felici, ma libererà anche il vostro tempo, dato che avrete meno ticket per il servizio clienti che necessitano di una risposta.

9. Aprirsi ai mercati internazionali

Mercati internazionali

Il bello del settore dell’e-commerce è che non si affida a negozi in muratura. I clienti non sono limitati a fare acquisti solo nelle aree locali, il che significa che i negozi di e-commerce possono raggiungere un pubblico più ampio rispetto a quello dei negozi fisici tradizionali.

Una volta creata una base di clienti fedeli e una forte presenza digitale nei vostri Paesi, potreste rivolgere la vostra attenzione all’estero per garantire un aumento costante delle vendite, soprattutto se il mercato del vostro prodotto o servizio è in piena espansione in un altro Paese.

Se siete preoccupati di comunicare con clienti che non parlano la vostra stessa lingua, provate a investire in un helpdesk con funzioni di traduzione automatica, in modo da non essere mai frenati dal pieno potenziale del vostro negozio a causa della posizione geografica.

10. Non trascurare i clienti esistenti

Molte aziende commettono l’errore di offrire premi luccicanti per i nuovi clienti, trascurando completamente i clienti esistenti. Ma non bisogna sottovalutare il potere dei clienti esistenti e della loro fedeltà.

Sebbene qualsiasi strategia di crescita preveda l’aumento dei tassi di conversione e l’attrazione di nuovi clienti, anche i clienti esistenti possono contribuire in modo significativo alla crescita. Per cominciare, i clienti soddisfatti vi utilizzeranno come fornitore predefinito per i prodotti della vostra nicchia, garantendovi profitti costanti.

Non dimenticate che la crescita può essere ottenuta anche semplicemente mantenendo i clienti esistenti, e questo include il recupero dei clienti disimpegnati. Aumentando il valore dell’ordine di ogni cliente, potete incrementare i vostri profitti senza dover attirare un numero significativo di nuovi clienti. Conservare i clienti può diventare più importante che attirarne di nuovi.

Anche i clienti esistenti possono diventare una parte fondamentale della vostra strategia di marketing. I clienti soddisfatti sono un metodo di marketing gratuito che le aziende non considerano abbastanza, perché forniscono una prova sociale e raccomandano il vostro negozio ad amici e familiari, aumentando il numero di vendite con il solo passaparola.

Come si fa a far sì che i clienti esistenti tornino nel vostro negozio per le vendite senza abbandonarvi per i concorrenti? Il problema sta soprattutto nel ricompensarli adeguatamente.

Se un determinato cliente ha ordinato da voi più volte, inviategli un’e-mail con un codice o un buono per la spedizione gratuita o uno sconto significativo su un articolo. Inviare ai clienti abituali un codice sconto in occasione del loro compleanno è un altro modo per creare un legame personale, dimostrando loro che la loro clientela è importante per voi.

Avete mai avuto un rapporto con il vostro negoziante o parrucchiere preferito che vi ha fatto sentire in colpa se avete fatto acquisti altrove? Questo è il tipo di rapporto che volete coltivare con i clienti della vostra attività di e-commerce.

11. Imparare dalla concorrenza

A nessuno piacciono gli imitatori e di certo non si vuole essere accusati di aver plagiato i contenuti di un altro negozio, ma tenersi aggiornati sulla concorrenza è una parte necessaria della crescita di qualsiasi attività.

Osservate ciò che vendono i vostri concorrenti e le tecniche di marketing che utilizzano, e cercate di capire dove potete fare meglio. Per tenersi al passo con le tendenze generali del settore eCommerce, seguite alcuni degli influencer eCommerce più informati e ascoltate i podcast che discutono gli aggiornamenti del settore e le tendenze imminenti.

12. Ottimizzare il negozio per i dispositivi mobili

Oltre il 60% degli acquirenti utilizza il telefono per le spedizioni online. Si tratta di un’enorme fetta di mercato che vi state perdendo se il vostro negozio online non è ottimizzato per i dispositivi mobili. Ogni volta che aggiornate il vostro negozio online, considerate il percorso dell’utente per i potenziali clienti.

Il viaggio dalla ricerca di un prodotto al suo pagamento deve essere il più possibile privo di attriti, quindi assicuratevi di ridurre al minimo i contrattempi lungo il percorso. Offrite l’acquisto con un solo clic o semplificate il numero di opzioni di spedizione per rendere il viaggio dell’utente il più agevole possibile.

Se non siete sicuri di come ottimizzare il processo di spedizione per le vendite, provate un’app di spedizione compatibile con la piattaforma di e-commerce che state utilizzando. In questo articolo abbiamo condiviso tutto quello che c’è da sapere sulla scelta delle app di spedizione di Shopify, comprese le migliori app disponibili oggi.

Le migliori app di spedizione di Shopify

13. Considerare ogni idea

La strada verso il successo è piena di buche figurative, quindi state certi che il viaggio di un imprenditore non è mai del tutto semplice. Mentre la vostra attività è ancora in crescita, è il momento perfetto per sperimentare vari modelli e idee di business.

Se, ad esempio, desiderate realizzare profitti in tempi brevi, ma avete difficoltà a gestire la logistica del processo di spedizione, prendete in considerazione un modello commerciale di dropshipping. Se non siete sicuri di quale sia la piattaforma di e-commerce più adatta alla vostra attività, provate diverse prove gratuite prima di impegnarvi.

14. Sfruttare al meglio il marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione è un modo semplice ed efficace per far conoscere il vostro negozio a un pubblico completamente nuovo. La premessa è semplice: si lavora con “affiliati” che di solito sono editori di blog online e che menzionano i vostri prodotti in modo organico all’interno dei loro blog.

Ogni volta che uno dei loro lettori clicca su uno dei vostri prodotti da un link del blog, voi pagate all’affiliato una commissione. Si paga solo quando il marketing di affiliazione funziona con successo, quindi è un modo di fare marketing efficace dal punto di vista dei costi che garantisce un discreto ritorno sull’investimento.

La cosa migliore è che, a un occhio inesperto, il marketing non è affatto marketing. I lettori del sito web del vostro affiliato presumono che i prodotti siano stati menzionati in modo organico, il che li rende più propensi a fidarsi della raccomandazione.

Questo approccio consente inoltre ai vostri prodotti di avere una portata più ampia. Se i siti affiliati si riferiscono ad argomenti leggermente diversi dal vostro ovvio mercato di riferimento, potrete accedere a un mercato che di solito non raggiungereste con i vostri metodi di marketing tradizionali.

Il marketing di affiliazione può essere utile anche per la SEO. La SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca) è la tecnica che vi porta in prima pagina su Google, il che significa che più utenti troveranno il vostro sito. Una parte della SEO off-page riguarda i backlink, ovvero il collegamento al vostro sito web da parte di altre aziende sul loro blog.

I backlink mostrano a Google che siete un’autorità di cui ci si può fidare, il che, a sua volta, fa sì che vi classifichi più in alto.

Iniziare con il marketing di affiliazione è piuttosto semplice e, se il vostro sito web è ospitato su una piattaforma di e-commerce, di solito ci sono molte integrazioni che potete aggiungere al vostro sito per facilitare il marketing di affiliazione.

15. Offerta di bonus

Uno dei modi più semplici per differenziarsi dai concorrenti che vendono prodotti simili è offrire premi. Se un cliente è indeciso tra voi e un altro negozio di e-commerce, ma voi offrite la spedizione gratuita e loro no, è più probabile che acquisti da voi.

Quando avrete iniziato a realizzare un profitto costante e potrete permettervi di ridurre leggermente il margine di profitto di tanto in tanto, iniziate a offrire vendite e sconti regolari. Offrire sconti esclusivi ai clienti abituali o ai follower sui social media è un altro buon modo per aumentare le vendite.

Non solo le persone saranno attratte dalla promessa di un affare, ma si sentiranno anche parte di un gruppo esclusivo che ottiene sconti e offerte solo per loro.

La linea di fondo

Se la crescita è una parte importante del vostro piano di eCommerce a lungo termine, dovrete concentrarvi sull’automazione. Meno tempo si dedica alle attività manuali, più tempo si avrà a disposizione per svolgere attività che attirano i clienti, aumentano i profitti e migliorano il marketing.

Il modo più semplice per togliersi di torno le attività manuali? Investire in un helpdesk per l’e-commerce.

Potreste continuare a perdere tempo prezioso per rispondere alle richieste dei clienti senza avere tutte le informazioni a disposizione e perdere importanti opportunità di guadagno.

Oppure, potreste investire in un helpdesk per rivoluzionare il vostro carico di lavoro e sperimentare una crescita senza precedenti che aumenti le vostre vendite. La scelta è vostra.

See our Privacy Notice for details as to how we use your personal data and your rights.

Vedi la nostra Informativa sulla privacy per i dettagli su come utilizziamo i tuoi dati personali e i tuoi diritti.