eDesk logo

Statistiche Amazon 2022

Dicembre 21, 2022 12 min read
Amazon statistics 2022 cover
Contents

Share this article

Si dice che la conoscenza è potere, e questo è certamente vero per gli aspiranti venditori terzi di Amazon. Amazon è uno dei mercati online più popolari al mondo, con un’enorme generazione di ricavi pari a 470 miliardi di dollari nel 2021. Nata come libreria online, oggi Amazon ospita quasi tutte le categorie di commercio elettronico immaginabili e milioni di venditori terzi.

Per i rivenditori di e-commerce in erba che stanno pensando di avviare un’attività, conoscere le statistiche vitali di Amazon, come il numero attuale di clienti, può essere inestimabile.

Perché le statistiche di Amazon sono utili?

Più informazioni si hanno sulle tipologie di venditori e acquirenti su Amazon, più si conoscerà il mercato in cui si opera. Queste preziose informazioni possono essere utili per definire i tipi di prodotti che decidete di vendere e la vostra strategia di marketing, oltre a come generare recensioni e così via.

Ad esempio, se conoscete la suddivisione demografica degli utenti di Amazon, potete assicurarvi di utilizzare le strategie giuste per attirare il vostro pubblico di riferimento. Gli utenti più giovani, ad esempio, potrebbero essere attratti dal vostro negozio Amazon grazie a un account corrispondente sui social media, mentre questa tecnica potrebbe avere meno successo per i clienti più anziani.

Conoscendo il numero di venditori presenti su Amazon, è possibile valutare la concorrenza. Fare un po’ di ricerca sui concorrenti è sempre un modo utile per scoprire di più sul vostro settore e su come potete differenziare il vostro prodotto con una USP o una lacuna nel mercato.

Inoltre, conoscere meglio il funzionamento di Amazon può migliorare l’offerta del vostro negozio e del servizio clienti, aiutandovi a decidere quali integrazioni di Amazon possono aumentare le vendite.

Tenendo conto di ciò, immergiamoci nella guida definitiva di quest’anno alle statistiche di Amazon.

Statistiche Amazon 2022: la guida definitiva

Panoramica delle statistiche Amazon

  • Amazon Web Services (AWS) è responsabile del 13% del fatturato complessivo di Amazon. AWS è una piattaforma cloud che fornisce infrastrutture digitali come servizio.
  • Amazon è destinato a rappresentare quasi il 40% dell’intero mercato del commercio elettronico statunitense quest’anno. Questo fa di Amazon il più grande gigante dell’e-commerce attualmente sul mercato, quindi se volete che il vostro negozio raggiunga un ampio raggio d’azione, non c’è piattaforma migliore da prendere in considerazione.
  • Il fatturato giornaliero di Amazon è di 1,29 miliardi di dollari.
  • Amazon spedisce in più di 100 paesi. Se decidete di diventare un venditore Amazon, potete scegliere se aprire il vostro negozio a un pubblico internazionale o se limitarvi a spedire solo nel vostro Paese. Entrambe le opzioni presentano pro e contro.
  • Amazon ha più di 310 milioni di clienti in tutto il mondo. Si tratta di un’enorme base di clienti, tutti potenzialmente in grado di imbattersi nel vostro negozio online.
  • Nel febbraio 2022, Amazon ha ricevuto 2,2 miliardi di visite.
  • Il fatturato di Amazon è destinato a raggiungere l’impressionante cifra di 729,76 miliardi di dollari entro il quarto trimestre del 2022. Le vendite nette di Amazon sono destinate a continuare a salire, a dimostrazione della longevità del sito.
  • Il numero di venditori su Amazon aumenta di circa 3.700 unità ogni giorno, a dimostrazione della crescente domanda di venditori terzi su Amazon.
  • Nel 2021, Amazon contava oltre 1,6 milioni di dipendenti in tutto il mondo, molti dei quali lavorano in ruoli di magazzino e di esecuzione delle consegne.
  • Nel 2022, Amazon varrà 1,105 trilioni di dollari.
  • Amazon ha guadagnato 11,2 miliardi di dollari durante l’Amazon Prime Day del 2021. Il Prime Day è un evento annuale di vendita al dettaglio che offre ai venditori un’ottima opportunità per incrementare i profitti. Consideratelo come il Black Friday di Amazon Prime, ma specificamente per gli utenti con un abbonamento ad Amazon Prime.
  • Durante il Prime Day 2020, il 62% dei clienti ha acquistato prodotti per le festività natalizie. Molti acquirenti online dedicano il Prime Day alla ricerca dei regali di Natale, quindi tenetelo presente quando ordinate i prodotti e allestite il vostro negozio durante le festività.
  • Nel 2021, oltre l’84% degli iscritti a Prime prevedeva di partecipare al Prime Day, a dimostrazione di quanto questo evento sia cruciale per il calendario del commercio al dettaglio.
  • Nel 2021, i ricavi pubblicitari di Amazon sono stati di circa 31 miliardi di dollari.
  • Amazon guadagna 49 centesimi di ogni dollaro di eCommerce speso negli USA.
  • Dopo Apple, Amazon è la seconda azienda a raggiungere i 1.000 miliardi di dollari di sterline e la sua traiettoria ascendente non sembra destinata a finire presto.
  • Ci sono circa 200 milioni di iscritti ad Amazon Prime in tutto il mondo e quasi un americano su tre ha un’iscrizione ad Amazon Prime. I membri di Amazon Prime hanno accesso alla spedizione gratuita sulla maggior parte dei prodotti Amazon, oltre al servizio di streaming Amazon Prime Video, Prime Music e gli audiolibri.
  • Più della metà(58%) degli iscritti ad Amazon Prime spende più di 100 dollari al mese per fare acquisti online con Amazon Prime.
  • Amazon Prime Air, che è destinato a diventare uno dei maggiori punti di vendita di Amazon, consegnerà gli ordini entro 30 minuti dall’invio.
  • Le vendite del Prime Day di Amazon di solito superano le entrate nette del Black Friday o del Cyber Monday sulla piattaforma.

Statistiche dei venditori Amazon

  • Sulla piattaforma sono presenti oltre due milioni di venditori terzi. Sapere quanti venditori amazon ci sono può rendere più facile valutare la concorrenza e le possibilità di successo della vostra attività.
  • Oltre a capire quanti venditori terzi sono presenti su Amazon, vale la pena di esaminare la redditività di questi venditori. I venditori terzi negli Stati Uniti vendono circa 7000 prodotti al minuto su Amazon.
  • Il 50% dei rivenditori online terzi che vendono con Amazon afferma che Amazon vende prodotti in diretta concorrenza con i propri. Ciò significa che Amazon spingerà i propri prodotti a marchio privato prima dei vostri, in modo che gli utenti vedano per primi i prodotti di Amazon quando effettuano una ricerca. La buona notizia è che non tutti i clienti acquistano esclusivamente in base al prezzo. Molti danno la priorità al marchio, alle recensioni dei prodotti, alle caratteristiche e ad altre USP.
  • La maggior parte dei venditori Amazon inizia la propria attività con meno di 5000 dollari in contanti, mentre il 32% inizia il proprio negozio con meno di 1000 dollari. La maggior parte di questi costi iniziali comprende l’inventario, le tariffe per i venditori Amazon e il marketing. Queste statistiche dimostrano che per diventare un venditore online non è necessario spendere cifre da capogiro, se si è intelligenti nei propri investimenti.
  • La maggior parte dei venditori Amazon è redditizia. Infatti, il 76% dei venditori Amazon realizza un profitto, mentre un impressionante 63% diventa redditizio entro il primo anno di attività. Date un’occhiata a questi suggerimenti per vendere di più su Amazon, anche se siete principianti.
  • Il 59% dei venditori terzi su Amazon crea i propri prodotti e marchi utilizzando il modello private label di Amazon.
  • Quanti venditori ha Amazon? Tanto da contribuire a un enorme 22% del fatturato totale di Amazon. I venditori terzi rappresentano un’enorme fetta dei profitti di Amazon, dando loro un discreto potere contrattuale e dimostrando che le piccole e medie imprese possono avere successo quando lavorano con i giganti dell’e-commerce.
  • Circa il 94% dei venditori Amazon utilizza Fulfilment by Amazon (FBA). L’FBA è ideale per i venditori che si affacciano per la prima volta al mondo dell’e-commerce e che non dispongono ancora di una logistica di fulfilment. La premessa è semplice: voi vendete prodotti e Amazon li spedisce. Per saperne di più sulla vendita di prodotti FBA , cliccate qui.
  • Il 54% dei venditori Amazon ha un lavoro al di fuori della propria attività. Anche se la metà dei venditori terzi non ha bisogno di un’altra forma di reddito, vale la pena iniziare a vendere su Amazon a margine di un’altra attività, prima di generare un reddito sufficiente per vendere a tempo pieno.
  • L’80% dei venditori Amazon vende su diverse piattaforme. Avere un dito in più torte di eCommerce va a vantaggio dei nostri profitti, assicurandovi di avere sempre una fonte di reddito da qualche parte. Inoltre, le diverse piattaforme di e-commerce si rivolgono a pubblici diversi. Mentre i clienti di Amazon tendono a cercare le offerte più convenienti, potreste attirare sul vostro negozio Shopify un pubblico che cerca beni di lusso.
  • Il 44% dei venditori Amazon dichiara che le proprie attività hanno avuto un andamento migliore del previsto, anche durante la COVID-19. Uno dei vantaggi più significativi di avere un negozio di e-commerce è la sostenibilità del modello di business. Le vostre entrate non dipendono dalle vendite nei negozi, il che rende più facile garantire un reddito costante.
  • Il numero di venditori Amazon che sono riusciti a creare un’attività pienamente funzionante su Amazon in soli tre mesi è del 55%.
  • Il 36% dei venditori Amazon guadagna più di 5000 dollari al mese. Questo si traduce in uno stipendio di almeno 50.000 dollari all’anno che, se abbinato al reddito di altre piattaforme di e-commerce, può rendere la vendita online una carriera incredibilmente redditizia. Il 23% dei venditori Amazon raggiunge l’impressionante cifra di 10.000 dollari e oltre al mese.
  • Il 26% dei venditori Amazon acquista e vende prodotti all’ingrosso ad altre aziende. Questa percentuale di venditori è significativamente inferiore a quella dei marchi privati.
  • Ben il 95% dei venditori Amazon prevede di ampliare la propria attività quest’anno, a dimostrazione del fatto che la vendita su Amazon non è destinata a scomparire presto. Uno dei modi più semplici per crescere è quello di aumentare il tasso di conversione, che si verifica quando un numero maggiore di visitatori del vostro negozio online effettua un acquisto. Esistono diversi modi per aumentare il tasso di conversione, tra cui descrizioni dettagliate dei prodotti, un percorso utente semplice e un eccellente servizio clienti.
  • La maggior parte dei venditori Amazon è in grado di gestire la propria attività in meno di 20 ore alla settimana. Un modo per liberare più tempo per concentrarsi sulla crescita dell’azienda e sull’aumento costante dei profitti è quello di investire in un helpdesk, che renda automatiche le attività manuali.

Statistiche sui clienti Amazon

  • Il 51% dei clienti di Amazon sono donne, il che dimostra una divisione relativamente equa tra i generi che acquistano dal gigante dell’e-commerce.
  • L’80% degli acquirenti di Amazon sono proprietari di case, il che spiega la popolarità degli articoli per la casa e dei mobili sul sito.
  • L’82% degli acquirenti afferma che il prezzo è un fattore importante per loro quando acquistano sulla piattaforma. La maggior parte dei prodotti Amazon si colloca nella fascia bassa del budget, quindi tenetene conto quando stabilite i vostri prezzi.
  • Il 67% degli acquirenti online di Amazon preferisce utilizzare la piattaforma tramite computer o laptop. Ciò significa che un terzo significativo degli acquirenti utilizza il marketplace da cellulare, per cui è ancora importante rendere il vostro sito mobile-friendly.
  • Quasi 9 acquirenti di Amazon su 10 scelgono di acquistare presso il gigante dell’e-commerce rispetto ad altri negozi di e-commerce online grazie alle opzioni di spedizione gratuita. Indipendentemente dal fatto che stiate diventando venditori terzi di Amazon o che stiate avviando il vostro negozio di e-commerce con un’altra piattaforma, considerate l’implementazione della spedizione gratuita come strumento di marketing.
  • Oltre il 63% del traffico di Amazon proviene dagli Stati Uniti. Se volete diventare venditori terzi di Amazon, prendete in considerazione la possibilità di spedire negli Stati Uniti per attirare più clienti e aumentare i profitti.
  • Il 63% dei consumatori inizia la ricerca di un nuovo prodotto su Amazon, che diventa così il negozio di e-commerce predefinito per la maggior parte degli acquisti.
  • Il 79% dei consumatori statunitensi va su Amazon per controllare le recensioni di un prodotto. Migliorare il servizio clienti è un modo sicuro per aumentare il numero di recensioni positive sul vostro profilo, che fungono da prova sociale per gli altri utenti. Se non avete tempo da dedicare alla vostra strategia di assistenza clienti, esternalizzatela.
  • Il 45% dei consumatori statunitensi scorre al massimo due pagine di ricerca quando cerca un prodotto da acquistare su Amazon. Questo sottolinea l’importanza di utilizzare il SEO per posizionarsi in alto, ma anche di differenziarsi dagli altri venditori con immagini di alta qualità e una descrizione del prodotto accattivante.
  • Gli abbonati ad Amazon Prime e i più giovani sono i visitatori più frequenti di Amazon.
  • Il 62% degli acquirenti di marchi Amazon afferma che il prezzo dei prodotti è la motivazione principale per acquistare su Amazon rispetto ad altri rivenditori.
  • Il 66% degli utenti di Amazon afferma che il motivo per cui acquista su Amazon è che il popolare sito di e-commerce ha tutto ciò di cui ha bisogno.

Statistiche di acquisto su Amazon

  • Le statistiche dimostrano che i clienti si fidano di Amazon. Ben l’89% delle persone ha dichiarato di essere più propenso ad acquistare da Amazon che da altri siti di e-commerce, rendendo Amazon la scelta predefinita per molti acquirenti online.
  • Il 23% degli acquirenti di Amazon si rivolge ad Amazon per trovare ispirazione, ovvero non ha in mente un prodotto particolare quando fa shopping online. Questo apre un potenziale significativo per i venditori che vogliono influenzare gli acquirenti investendo in una strategia di marketing e in servizi SEO.
  • La categoria più popolare su Amazon è quella della casa e della cucina. Se da un lato questo dimostra che gli articoli per la casa e la cucina sono popolari, dall’altro significa che c’è più concorrenza in questo settore: vale la pena di tenerlo a mente se state ancora cercando di ritagliarvi la vostra nicchia.
  • I millennial acquistano su Amazon con una frequenza doppia rispetto ai baby boomer: una statistica che vale la pena di tenere a mente quando si tratta di stabilire il proprio target e i metodi di marketing.
  • Se non siete sicuri di quale settore scegliere, una panoramica delle categorie più popolari può aiutarvi. Ecco le 10 categorie più popolari e la classifica delle altre categorie.

Top 10 delle categorie:

  • Casa e cucina – 32%.
  • Bellezza e cura della persona – 23%
  • Giocattoli e giochi – 20%
  • Abbigliamento, scarpe e gioielli – 18%.
  • Salute, cura della casa e del bambino – 17%
  • Sport e tempo libero – 16%
  • Arte, artigianato e cucito – 15%
  • Libri e libri di testo – 15%
  • Cucina e sala da pranzo – 14%
  • Bambino – 14%

Le restanti categorie, dalla più alla meno popolare:

  • Elettronica – 14%
  • Utensili e articoli per la casa – 13%.
  • Forniture per animali domestici – 13%.
  • Prodotti per l’ufficio – 12%
  • Giardino e Outdoor – 12%
  • Drogheria e gastronomia – 10%
  • Elettrodomestici – 8%
  • Telefoni cellulari e accessori – 8%
  • Ricambi e accessori per autoveicoli – 7%
  • Fatto a mano – 6%
  • Applicazioni e giochi – 6%
  • Industriale e scientifico – 5%
  • Computer – 5%
  • Videogiochi – 4%
  • Collezionismo e belle arti – 4%
  • CD e vinili – 3%
  • Valigie e articoli da viaggio – 3%
  • Strumenti musicali – 2%

I venditori possono ovviamente scegliere di vendere più tipi di prodotti da un unico negozio. Tuttavia, per salvaguardare il budget iniziale, può essere meglio attenersi a una sola nicchia all’inizio, per poi espandersi una volta che il negozio è diventato redditizio.

  • Tenete presente che le categorie più popolari non sono necessariamente quelle con i margini di profitto più elevati. La categoria con il margine di profitto più elevato è quella dei prodotti artigianali, con un margine di profitto medio del 32%. Sembra che gli acquirenti di Amazon siano felici di pagare più del dovuto per prodotti realizzati con un tocco personale. Seguono a ruota i CD e i vinili, con un margine di profitto medio del 27%.
  • I motivi per cui la categoria Casa e cucina è la più popolare includono una minore barriera all’ingresso, un’ampia varietà di idee di prodotto, una produzione semplice e un minor numero di requisiti.
  • Secondo un rapporto dei venditori di Amazon, il 92% delle persone che vendono nella categoria Casa e cucina ha creato i propri prodotti a marchio privato.
  • Se si considera il mercato di Amazon, ci sono più di 350 milioni di prodotti disponibili su Amazon.
  • Amazon detiene quasi il 90% della quota di mercato nel settore dell’elettronica, con gli utenti che si affollano sul marketplace per trovare prodotti elettronici a prezzi più convenienti rispetto ai negozi di elettronica dedicati.
  • L’88% dei consumatori che hanno acquistato per l’ultima volta su Amazon ha iniziato il proprio percorso di acquisto online su Amazon.
  • Il 33% degli acquirenti di Amazon ha dichiarato che la rapidità di risposta di Amazon alle domande è la parte migliore dell’acquisto con il gigante dell’e-commerce. Questa statistica sottolinea l’enorme importanza dell’utilizzo della live chat o di altre integrazioni per offrire un’esperienza di assistenza clienti senza pari.
  • Il 41% degli utenti di Amazon legge sempre le recensioni prima di acquistare un prodotto sul marketplace. Ecco come ottenere più recensioni positive per il vostro negozio online.

Cosa ci dicono queste statistiche su Amazon?

Queste statistiche impressionanti dipingono un quadro di Amazon come una forza del commercio elettronico da non sottovalutare, e non sembra che stia andando da nessuna parte presto. Con centinaia di milioni di utenti in tutto il mondo (tra cui 200 milioni di iscritti ad Amazon Prime), Amazon offre un enorme mercato di acquisti online di clienti che hanno la possibilità di vedere il vostro prodotto.

I venditori terzi rappresentano una parte significativa delle entrate di Amazon, quindi questo modello di business sembra incredibilmente redditizio per gli imprenditori in erba. Non lasciatevi scoraggiare dal numero di venditori Amazon già presenti sulla piattaforma: l’esistenza di una concorrenza è segno di una domanda esistente e ci sono molti modi per far risaltare il vostro negozio dalla massa.

Per differenziare il vostro negozio da altri che vendono gli stessi prodotti o prodotti simili, conducete una ricerca approfondita sui concorrenti. A nessuno piacciono gli imitatori, ma ispirarsi al loro inventario, alle tecniche di marketing o alle integrazioni del servizio clienti è un ottimo modo per migliorare il proprio negozio. Osservate ciò che i vostri concorrenti stanno facendo bene, e poi date il vostro tocco unico.

Uno dei maggiori punti di forza di Amazon è che il suo raggio d’azione non è limitato a nessuna nicchia in particolare. Che vogliate vendere giocattoli per bambini, cioccolato vegano, abbigliamento o mazze da golf, avrete la possibilità di ritagliarvi la vostra nicchia sulla popolare piattaforma.

Sebbene la creazione di un negozio nella nicchia più popolare (casa e cucina) possa sembrare la scelta più ovvia, tenete presente che le categorie meno popolari avranno meno concorrenti. Prima di decidere un prodotto, verificate quanti prodotti simili sono già in vendita e se esiste un modo chiaro per differenziarsi.

Se siete agli inizi e non siete in grado di evadere gli ordini da soli, potete entrare nel mercato FBA (Fulfilled by Amazon), in modo da togliervi questo compito che richiede molto tempo.

Leggete il maggior numero possibile di consigli sulla vendita su Amazon prima di iniziare.

La linea di fondo

Se avete deciso che Amazon è la piattaforma che fa per voi, dovrete elaborare una strategia di eCommerce efficace per far decollare la vostra idea commerciale.

Da una strategia di marketing efficace all’ottenimento di un buon feedback, ci sono diversi aspetti da considerare quando si lancia un negozio, ma probabilmente il modo migliore per garantire il successo dei venditori su Amazon è fornire un eccellente servizio clienti. Un ottimo servizio clienti fa sì che i clienti esistenti tornino e attira nuovi clienti che sono attratti dall’abbondanza di recensioni positive, aumentando le vendite su Amazon.

Un eccellente servizio clienti è reso semplice da un helpdesk per Amazon, con funzionalità di live chat e tutte le informazioni necessarie in un’unica piattaforma facile da usare. Scoprite come la live chat può rivoluzionare la vostra piattaforma e date un’occhiata alla nostra lista dei migliori provider di live chat.

See our Privacy Notice for details as to how we use your personal data and your rights.

Vedi la nostra Informativa sulla privacy per i dettagli su come utilizziamo i tuoi dati personali e i tuoi diritti.