eDesk logo

Top 11 dei mercati europei alternativi ad Amazon ed eBay

Aprile 24, 2020 9 min read
alternatives to ebay and amazon-min
Contents

Share this article

I consumatori hanno acquistato più di 2 trilioni di dollari di beni tramite i marketplace online nel 2019, secondo un rapporto di Digital Commerce 360. Si tratta di quasi la metà di tutte le transazioni di e-commerce a livello globale.

Come venditore online, stai probabilmente cercando di esplorare nuovi mercati che aumentino il business e ti permettano di raggiungere nuovi potenziali clienti. E con le vendite online in Europa che si prevede raggiungeranno 387 miliardi di euro entro la fine del 2020, espandersi in questo settore è un gioco da ragazzi.

Anche se Amazon ed eBay dominano, vale la pena considerare una pletora di mercati alternativi europei.

1. Allegro

allegro

Chi: Allegro è il più grande mercato online in Polonia e il quinto mercato più visitato in Europa.
Cosa: Articoli per la casa, utensili da cucina, abbigliamento, articoli per bambini, attrezzature sportive.
Quando: 1999
Dove: Europa orientale
Quanto: Le commissioni e gli onorari sono determinati utilizzando il loro calcolatore di pedaggio.
Profilo del cliente: 194 milioni di visite mensili e una base di clienti attivi di 14 milioni.
Requisiti fondamentali: Gli elenchi dei prodotti e il servizio clienti devono essere in polacco.
Aggiornamenti recenti: Nel marzo 2018, Allegro ha introdotto una funzione di chat per migliorare il suo servizio clienti.

2. Cdiscount

cdiscount

Chi: Cdiscount è il secondo negozio di e-commerce più visitato in Francia, dopo Amazon, e vende prodotti nuovi e usati. Un acquirente online francese su tre è un cliente di Cdiscount.
Cosa: Più di 9.000 commercianti partner offrono prodotti in oltre 40 categorie, tra cui articoli per la casa, giocattoli, mobili, articoli per bambini, sport ed elettronica.
Quando: 1998
Dove: Oltre 150 paesi nel mondo
Quanto costa: Un abbonamento mensile costa 39,99 euro e la commissione parte dal 5 per cento a seconda del prodotto venduto.
Profilo del cliente: Cdiscount si è posizionato come un rivenditore di sconti, offrendo grandi marchi a meno come Samsung, Apple, Michael Kors, Gucci e Lacoste a 8,6 milioni di clienti attivi.
Requisiti fondamentali: Il servizio clienti deve essere offerto in francese e i venditori devono essere iscritti al registro delle imprese del loro paese e regolarmente registrati presso le autorità fiscali e previdenziali competenti.
Aggiornamenti recenti: Cdiscount sta lanciando una piattaforma digitale che permetterà ai suoi venditori di partecipare all’asta di spazi pubblicitari su Cdiscount così come su altri siti web al fine di raggiungere un nuovo pubblico.

3. Fnac

fnac

Chi: Rivenditore francese Fnac gestisce il terzo sito di e-commerce più visitato del paese, dopo Amazon e Cdiscount.
Cosa: Più di 10 milioni di prodotti di elettronica e intrattenimento di marchi come Samsung, HP, Canon, Huawei e altri.
Quando: Fnac ha lanciato il suo mercato nel 2008.
Dove: Francia, Belgio, Spagna e Portogallo
Quanto: Abbonamento mensile di 39,90 euro, più una commissione variabile basata sui prodotti venduti (compresa la spedizione e l’IVA) che va dall’8% al 14%. Non ci sono tasse di iscrizione.
Profilo del cliente: Fnac ha più di 12,4 milioni di visitatori unici al mese e la dimensione media del paniere della sua base di clienti è alta.
Requisiti fondamentali: Le inserzioni e l’assistenza clienti devono essere in francese.
Aggiornamenti recenti: Il rivenditore recentemente annunciato partnership con Google Home significa che i clienti possono esplorare i prodotti e i servizi di Google attraverso il sito web Fnac.

4. Otto

otto

Chi: Otto è la seconda più grande azienda di e-commerce in Germania, dietro Amazon, vendendo 13,7 miliardi di euro di merci nel 2018.
Cosa: Il sito porta circa 1,8 milioni di articoli da circa 6.800 marche in categorie come abbigliamento, mobili, utensili da cucina, giocattoli, articoli per la casa ed elettronica.
Quando: 2016
Dove: Opera in più di 20 paesi, tra cui Austria, Belgio, Paesi Bassi e Russia.
Quanto: C’è una tassa d’iscrizione unica di 10.000 euro e La commissione varia dal 15 per cento al 50 per cento. Detto questo, non ci sono quote di iscrizione o di quotazione.
Profilo del cliente: Otto ha 6,6 milioni di clienti attivi, per lo più di età compresa tra i 25 e i 55 anni, e 9 milioni di utenti registrati. I prodotti vanno da quelli economici a quelli di qualità superiore. Le migliori marche includono Only, Nike, Bosch e Philips.
Requisiti fondamentali: Per diventare un venditore Otto, devi avere un minimo di 100 prodotti, una precedente esperienza di marketplace o e-commerce e il tuo contenuto deve essere tradotto in tedesco.
Aggiornamenti recenti: Otto sta attualmente testando e preparando il lancio della sua nuova app di realtà aumentata (AR), che permetterà ai clienti di visualizzare virtualmente le loro selezioni di mobili in 3-D. I clienti devono semplicemente puntare i loro smartphone verso il pavimento e selezionare l’opzione 3-D per vedere immediatamente come appariranno i loro mobili quando saranno collocati nella posizione desiderata all’interno della loro casa.

5. Rakuten PriceMinister

mercati europei rakuten priceminister

Chi: Rakuten PriceMinister , di proprietà del gigante giapponese Rakuten Group, è il quinto sito di e-commerce più visitato in Francia.
Cosa: Tutto, da libri nuovi e usati, elettronica e articoli per la casa e il giardino a scarpe, borse, salute e bellezza.
Quando: PriceMinister ha iniziato nel 2000, è stato acquisito da Rakuten nel 2010 e ribattezzato nel marzo 2018.
Dove: Rakuten PriceMinister ha clienti in 20 paesi, tra cui Francia, Belgio, Svizzera e Canada.
Quanto: Gli account di venditore professionale partono da 39 euro al mese, mentre le commissioni vanno dal 4% al 22%, a seconda della categoria del prodotto.
Profilo del cliente: Il mercato ha 22 milioni di membri e 9 milioni di utenti attivi mensili. Nella categoria dell’abbigliamento femminile, per esempio, l’offerta spazia dai nomi di strada come H&M, Vero Moda e Only all’abbigliamento sportivo di Adidas e Nike.
Aggiornamenti recenti: Rakuten sta lanciando la propria criptovaluta, soprannominata Rakuten Coins, basata sulla tecnologia blockchain e il suo attuale programma di fedeltà Super Points.

6. Real.de

vero

Chi: Precedentemente conosciuto come Hitmeister, Real.de è il terzo mercato online più grande della Germania.
Cosa: Più di 14 milioni di prodotti in oltre 7.000 categorie tra cui casa e giardino, elettronica, moda, accessori, campeggio e articoli per bambini, tra gli altri.
Quando: Rilanciato nel 2017.
Dove: Real.de spedisce in 30 paesi.
Quanto: Il canone mensile di base è di 39,95 €, più IVA, e un ulteriore 9,95 € è richiesto per connettersi al tuo negozio online. I venditori terzi godono di inserzioni illimitate gratuite. La commissione (addebitata sul prezzo totale, compresa la spedizione) varia dal 6,5% per computer, elettronica ed elettrodomestici al 12,5% per gli articoli multimediali. Non ci sono spese per cancellare il tuo account.
Profilo del cliente: Real.de vanta 10 milioni di visitatori mensili e 6,5 milioni di clienti.
Aggiornamenti recenti: Real.de è diventato il partner principale dell’associazione tedesca di Hockey nel tentativo di promuovere la sua consapevolezza per la nutrizione e il fitness.

7. Bol.com

bol.com

Chi: Bol.com è stato recentemente votato il rivenditore più popolare tra i consumatori olandesi per il suo assortimento, la consegna veloce e la convenienza.
Cosa: Quasi 16 milioni di articoli in più di 20 categorie tra cui elettronica, giocattoli, libri, articoli per bambini, prodotti per la salute e lo stile di vita, gioielli e accessori, sport e tempo libero.
Quando: Fondata nel 1999, Bol.com ha lanciato il suo mercato nel 2011.
Dove: Belgio e Paesi Bassi
Quanto: Non ci sono spese mensili, costi di avviamento o tasse per l’iscrizione e i venditori pagano solo una commissione per ciò che viene venduto. Il taglio di Bol.com va dal 5% al 17%, a seconda dell’articolo.
Profilo del cliente: Il mercato ha quasi 8 milioni di clienti attivi nei Paesi Bassi e in Belgio.
Requisiti chiave: I venditori vengono selezionati attraverso domande di prequalificazione che possono essere trovate qui . Solo i prodotti legali sono ammessi e una licenza per i prodotti offerti è anche un requisito.
Aggiornamenti recenti: A partire da aprile 2018, Bol.com si è unita in collaborazione con Pets Place (il più grande negozio di animali nei Paesi Bassi) per vendere una vasta gamma di prodotti per animali. Pets Place vende prodotti per la casa e per gli animali domestici, tra cui cibo, scarpe, case per animali, abbigliamento e altre attrezzature per animali.

[thrive_leads id=”3724″]

8. Spartoo

spartoo

Chi: Mercato francese Spartoo è un nome familiare nel suo paese e in gran parte dell’Europa.
Cosa: Scarpe e abbigliamento.
Quando: 2006
Dove: Opera in 30 paesi europei, tra cui Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia e Regno Unito, e serve i clienti in 12 lingue diverse.
Quanto: La quota associativa mensile è di 35 sterline e la commissione varia dal 15 al 20 per cento. Non ci sono tasse di iscrizione o di registrazione una tantum.
Profilo del cliente: Con 450 milioni di utenti, il nucleo demografico di Spartoo è costituito da donne dai 30 ai 40 anni.
Requisiti chiave: Spartoo lavorerà solo con venditori che possono offrire un minimo di 250 SKUs.
Aggiornamenti recenti: Spartoo ha appena concluso un accordo di partenariato con shoes.de il che significa che i rivenditori possono ora offrire la loro merce anche tramite il rivenditore online Spartoo.

9. Zalando

zalando

Chi: Zalando è una società tedesca di e-commerce con sede a Berlino, con hub di innovazione satellite a Helsinki, Dublino e Lisbona.
Cosa: Oltre 1.500 marchi di moda e calzature, dalla strada principale all’alta gamma, per uomini, donne e bambini.
Quando: Lanciato nel 2008
Dove: Opera in 15 paesi europei (presto saranno 18), tra cui Francia, Italia e Belgio.
Quanto: La commissione è dell’8% per ogni vendita.
Profilo del cliente: A partire dal Q317, Zalando aveva 22,2 milioni di clienti attivi, attirando oltre 200 milioni di visite al mese.
Requisiti fondamentali: Devi offrire prodotti nelle seguenti categorie: abbigliamento, scarpe, abbigliamento sportivo e attrezzature, accessori. Dovrebbe offrire la consegna e i resi, fornire una politica di reso di 100 giorni espedire con il servizio di consegna Hermes con sede nel Regno Unito.
Aggiornamenti recenti: Nel giugno 2018, Zalando ha esteso le sue operazioni all’Irlanda e alla Repubblica Ceca.

10. La Redoute

la redoute

Chi: La Redoute è uno dei negozi online più popolari in Francia.
Cosa: Moda e articoli per la casa di fascia media e alta, equamente divisi tra i propri marchi e marchi esterni come Adidas, Superdry, Mango e Petit Bateau.
Quando: Fondata nel 1837, La Redoute ha lanciato un mercato nel 2010.
Dove: L’azienda è presente in Francia e in altri 26 paesi.
Quanto: Un abbonamento mensile è di 49,90 euro e non ci sono costi di iscrizione o una tantum. Le commissioni vanno dall’8% al 20%.
Profilo del cliente: La Redoute ha più di 11 milioni di utenti registrati, il 90% dei quali sono donne. Il suo nucleo demografico è costituito da donne tra i 25 e i 45 anni.
Requisiti chiave: La Redoute si definisce un mercato curato e come tale è altamente selettivo quando si tratta di venditori terzi. I commercianti devono essere proprietari del marchio o autorizzati a vendere il marchio e, se vendono più di 35.000 euro all’anno in Francia, devono registrarsi per l’IVA presso le autorità fiscali francesi.
Aggiornamento recente: La Redoute è una delle 2.000 piattaforme in Europa che hanno introdotto MangoPay, un metodo di pagamento crowdfunding alle loro opzioni di carrello della spesa.

11. Asos

Chi: Asos è un rivenditore di moda su internet in rapida crescita. Nel 2010 ha lanciato il proprio marketplace permettendo a boutique, collezionisti e designer vintage di commerciare con clienti di tutto il mondo.
Cosa: Moda di fascia media e abbigliamento vintage. Oltre 800 piccole imprese ora vendono su Asos Marketplace.
Quando: Asos è stata fondata nel 2000, ma Asos Marketplace è stato lanciato nel novembre 2010.
Quanto: 20 sterline al mese e 20% di commissione su ogni articolo venduto. Elencare gli oggetti è gratuito e puoi elencarne quanti ne vuoi.
Profilo del cliente: Asos è molto popolare tra i millennials e ha un’enorme portata mondiale. Vanta 12,4 milioni di clienti attivi in 240 paesi e territori diversi.
Requisiti fondamentali: Devi presentare una domanda per vendere sul marketplace di Asos. Affinché la tua candidatura abbia successo, devi essere considerato un talento emergente del design, un’etichetta e una boutique indipendente innovativa o un venditore delle migliori selezioni vintage.
Aggiornamento recente: nel 2019, Asos Marketplace ha lanciato un negozio di beneficenza in collaborazione con Oxfam, Barnardo’s e TRAID.

12. OnBuy

OnBuy

Chi: OnBuy è il mercato in più rapida crescita nel mondo, creato dal fondatore e CEO, Cas Paton.
Cosa: Tutto da elettronica, articoli per la casa, libri, fai da te, strumenti, giocattoli e giochi e molto altro.
Quando: Fondato nel novembre 2016.
Dove: OnBuy ha sede nel Regno Unito e lancerà siti web dedicati in oltre 140 paesi entro la fine del 2023.
Quanto: Vendere con OnBuy parte da soli 19 sterline al mese con commissioni di vendita competitive e nessuna tassa di inserimento. È disponibile un aggiornamento del pacchetto per un supplemento di 20 sterline al mese con ulteriori vantaggi.
Requisiti chiave: Le aziende devono avere un conto PayPal business (che può essere impostato durante il processo di registrazione) e i codici a barre sono richiesti per i prodotti in quanto OnBuy opera un sistema a catalogo, anche se alcuni prodotti e categorie sono esenti.
Profilo del cliente: OnBuy registra poco meno di 7 milioni di visitatori al mese, che fanno shopping online per qualsiasi cosa.
Aggiornamenti recenti: Espansione in 42 paesi da seguire all’inizio del 2021, seguita da altri 100 paesi prima della fine del 2023.

Pensieri finali

Scegliere il canale giusto per raggiungere ulteriormente l’Europa è un ottimo modo per arrivare di fronte a un nuovo pubblico. Mentre Amazon ed eBay sono eccellenti piattaforme di vendita, ramificarsi per esplorare mercati europei alternativi può in definitiva migliorare la vostra visibilità e portata, che a sua volta migliorerà le vendite.

Correlato:

See our Privacy Notice for details as to how we use your personal data and your rights.

Vedi la nostra Informativa sulla privacy per i dettagli su come utilizziamo i tuoi dati personali e i tuoi diritti.